Visite 69062.
 

Iscrizioni 2018-2019

Contributo "Sportivamente"

Fip Padova e Veneto News

U15M: Un rovescio che fa male

11/03/2019

U. 15 Redentore Este – Don Bosco Padova 62-65: un rovescio che fa male. Alla fine è arrivata anche la sconfitta casalinga in questa stagione, nel modo più amaro: contro il don Bosco Padova,
dopo un inizio sprint (20-11 il primo quarto), aver condotto tutto l’incontro, dal massimo vantaggio +12 a 14 minuti dalla fine (51-39) venire progressivamente rimontati e superati a pochi minuti dal termine, con l’illusione ulteriore a 30 secondi dalla fine di avere rimediato al -4  pareggiando  62-62, e la definitiva mazzata di due decisioni arbitrali dubbie,  buone per fissare il finale sul 65-62 per gli ospiti.
Molte le cause e i motivi ipotizzabili per spiegare la sconfitta; ma sportivamente non si può che partire dal riconoscere il valore e la forza della squadra avversaria, capace di reggere il gap iniziale senza ulteriori passaggi a vuoto, anzi erodendo certezze e fiducia nei nostri ragazzi, fino a ribaltare il risultato.
Detto questo va capito perché è andata così: non è la prima volta  che succede quest’anno di farsi rimontare nel finale di partita (torneo di Conselve, derby con under 14) o di rischiarlo (Roncaglia in casa) mentre per noi le rimonte sono rimaste solo incompiute  (Roncaglia in trasferta), anche se ogni situazione ha avuto senz’altro le sue particolarità. Formuliamo una ipotesi, senza pretesa che sia esaustiva, almeno per quest’ultima caduta. Da un lato una condizione fisica e atletica non ottimale in molti: l’acido lattico e la fatica offuscano le capacità di scelta in attacco e in difesa nei momenti topici dell’incontro, rendono più agevole alla paura prendere piede; dall’altro le risorse tecniche e tattiche, individuali e di squadra, sembrano limitate: una volta individuate e rese inefficaci dalle contromisure degli avversari, abbiamo poco altro da proporre (vedi l’incapacità di attaccare efficacemente il canestro ieri, come in altre occasioni, nella fase finale - 2/12 ieri da sotto – affidandosi così a soluzioni isolate, talora forzate, di uno contro uno, dopo che gli ospiti avevano preso le misure sui nostri attacchi).
Entrambe le cause ipotizzate convergono in una ragione di base, a mezza voce evidenziata da coach Giuliano nel dopopartita: “quando non ci si allena,…”.
Se non ci si allena bene e con continuità, è difficile avere condizioni fisiche atletiche ottimali, come pure predisporre e variare gli strumenti tecnici e tattici; forse è pure difficile al nostro coach, arrivato quest’anno, farsi un’idea più approfondita sotto il profilo non solo tecnico, ma anche umano e psicologico, dei ragazzi di cui dispone. Ripartire da lì dunque può non bastare, ma è senz’altro necessario perché le speranze originarie di arrivare alle Final Four non diventino foglie secche già  all’inizio della primavera.
Già domenica vedremo contro il Petrarca a Salboro se si riuscirà a rinverdire la speranza.

FORZA REDS

Mauro.

5 x 1000: Un'occasione

Sostienici

Il gioco del Basket è ...

Disposizioni Regionali

Commento Partita

Seguici :

  

Associazione Sportiva Dilettantistica Pallacanestro Redentore Este, Viale Fiume 65, 35042 Este (Padova) - CF.91015170284 PI.04339580286 FIP Pd
Per contatti : cellulari   Giacomo (329 5622564); Mirco (348 2336599); oppure mail

Sito generato con sistema PowerSport